Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Studio TRANSLATE-ACS: Prasugrel non riduce in modo significativo il tasso di MACE rispetto a Clopidogrel nei pazienti con sindrome coronarica acuta


Un confronto nel mondo reale tra Clopidogrel ( Plavix ) e Prasugrel ( Efient, Effient ) in quasi 12000 pazienti con sindrome coronarica acuta ( ACS ), sottoposti a procedura PCI ( intervento coronarico percutaneo ) non ha rivelato differenze significative nel tasso di eventi avversi cardiovascolari maggiori ( MACE ) tra i due farmaci antipiastrinici.
Prasugrel è risultato associato a un rischio aggiustato significativamente più basso di trombosi dello stent, e a un più alto rischio di sanguinamento rispetto a Clopidogrel.

Hanno preso parte allo studio osservazionale, TRANSLATE-ACS, 11969 pazienti con infarto STEMI ( infarto miocardico con sopraslivellamento ST ) e infarto NSTEMI ( infarto miocardico senza sopraslivellamento ST ), sottoposti a intervento coronarico percutaneo, e trattati con Prasugrel ( n=3123 ) oppure con Clopidogrel ( n=8846 ).

I pazienti trattati con Prasugrel differivano significativamente da quelli trattati con Clopidogrel.
I pazienti del gruppo Prasugrel erano più giovani, avevano una maggiore probabilità di essere di sesso maschile e di avere un infarto STEMI.
I pazienti del gruppo Prasugrel avevano una minore probabilità di aver sofferto in precedenza di un infarto miocardico, di essere stati sottoposti a bypass aorto-coronarico ( CABG ), o di aver avuto un ictus o attacchi ischemici transitori ( TIA ). Inoltre, avevano una minore probabilità di soffrire di diabete mellito.

Nell'analisi non-rettificata, i tassi di MACE ( composito di morte, infarto miocardico, ictus, o rivascolarizzazione non-pianificata ) sono risultati significativamente più alti nel braccio Clopidogrel che nel braccio Prasugrel ( 17.3% vs 13.5%, p inferiore a 0.0001 ).
Tuttavia, nel modelli rettificati non è stata riscontrata alcuna differenza significativa nei tassi di MACE tra i due antiaggreganti piastrinici.

Nell'analisi rettificata, Prasugrel è risultato associato a una minore incidenza di trombosi dello stent con una riduzione del rischio relativo del 37% nell'analisi intention-to-treat.
I tassi di sanguinamento gravi o moderati, secondo i criteri GUSTO, erano significativamente più alti con Prasugrel con un rischio relativo superiore del 30%, rispetto a Clopidogrel. ( Xagena2014 )

Fonte: Transcatheter Cardiovascular Therapeutics ( TCT ), 2014

Cardio2014 Farma2014


Indietro