52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

European Society of Cardiology: la denervazione renale per il trattamento della ipertensione resistente


La Società Europea di Cardiologia ( ESC ) ha rilasciato una dichiarazione per quanto riguarda l'uso della denervazione renale mediante catetere per il trattamento della pressione alta, affermando che la nuova terapia può essere considerata una opzione terapeutica nei pazienti con ipertensione resistente ai farmaci che non possono arrivare agli obiettivi desiderati con una combinazione di stile di vita e terapia farmacologica.

I dati sono a sostegno del concetto secondo cui l'ablazione con radiofrequenza dei nervi renali riduce la pressione del sangue e migliora il controllo della pressione arteriosa in questi pazienti difficili da trattare.
I dati a supporto del trattamento si estendono a 36 mesi.

I pazienti possono beneficiare della denervazione renale se rispondono ai seguenti criteri:

- pressione arteriosa in ambulatorio maggiore di 160 mmHg ( maggiore di 150 mm Hg nei pazienti con diabete mellito );

- uso di tre o più farmaci antiipertensivi con adeguato dosaggio e combinazione, compreso l'uso di un diuretico;

- tentativo di modificare la pressione arteriosa con cambiamenti dello stile di vita;

- esclusione dell’ipertensione secondaria;

- esclusione della pseudoresistenza mediante monitoraggio nelle 24 ore della pressione sanguigna;

- preservata funzionalità renale ( velocità di filtrazione glomerulare maggiore o uguale a 45 mL/min/1.732 ).

- assenza di arterie polari o accessorie, assenza di stenosi della arteria renale, assenza di precedente rivascolarizzazione renale.

La ESC ha anche esaminato i dati relativi alla denervazione renale, compresi lo studio proof-of-concept Symplicity HTN-1 e lo studio multicentrico, prospettico, randomizzato Symplicity HTN-2.
Una delle principali sfide resta come monitorare il successo della procedura, ad esempio con test per determinare se la denervazione ha avuto successo o meno.

In Europa, sono utilizzati cinque sistemi di denervazione renale mediante catetere che hanno ricevuto l'approvazione del marchio CE, tra cui il sistema Symplicity ( Medtronic ). Gli altri includono EnligHTN ( St Jude Medical ) utilizzato nello studio EnligHTN-1, Vessix V2 ( Boston Scientific ) utilizzato nello studio REDUCE-HTN, OneShot ( Covidien ) utilizzato nello studio Renal Hypertension Ablation System, e Paradise ( ReCor Medical ) utilizzato nello studio REALISE.

La dichiarazione della ESC riconosce che non è ancora chiaro come funziona la denervazione renale, ma il meccanismo è probabilmente il risultato di una riduzione della resistenza periferica, ridotto rilascio di renina, e cambiamenti favorevoli nella gestione dell’acqua e dei sali.

Il fatto che la denervazione renale riduca anche l'attività simpatico-nervosa di tutto il corpo suggerisce che questa terapia può essere utile anche in altri stati clinici caratterizzati dalla attivazione del sistema nervoso simpatico; questo può, in ultima analisi, portare a nuove indicazioni. ( Xagena2013 )

Fonte: European Heart Journal, 2013

Cardio2013 Chiru2013



Indietro