Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

I contraccettivi orali sono associati ad alterazioni della ripolarizzazione ventricolare


Le donne non-in-menopausa che assumono contraccettivi orali hanno mostrato biomarcatori per torsione di punta farmaco-indotta, come un aumento del prolungamento del QT corretto, in base ai risultati dello studio Genetic Sources of Variability of the Adaptation of the Ventricular Repolarisation.

I cambiamenti elettrocardiografici nelle donne non-in-menopausa sono stati registrati 3 ore dopo la somministrazione di Sotalolo ( 80 mg ), che ha un rischio noto di torsione di punta indotta da farmaci, e uno dei seguenti trattamenti: Levonorgestrel ( alta potenza androgenica ), Desogestrel o Gestodene ( potenza androgenica intermedia ), Drospirenone ( antiandrogenico ), o nessun contraccettivo.
La durata QT corretta, i livelli plasmatici di Sotalolo e di potassio sono stati registrati al basale e 3 ore dopo la somministrazione, e sono stati confrontati tra i gruppi.

Tra i 498 partecipanti allo studio, 137 hanno ricevuto Levonorgestrel, 41 Desogestrel, 51 hanno ricevuto Gestodene, 62 Drospirenone e 207 hanno ricevuto solo Sotalolo.

Al basale, non c'erano differenze tra i gruppi riguardo alla durata dell'intervallo QT, ai livelli plasmatici di Sotalolo e di potassio.

Tre ore dopo il trattamento, il prolungamento dell'intervallo QT era maggiore nelle donne che assumevano Drospirenone rispetto al solo Sotalolo o al Levonorgestrel ( aumento medio, 6.6 ms [ P=0.005 rispetto a nessun contraccettivo orale ] e 7.0 ms [ P=0.005 rispetto a quelli che assumevano Levonorgestrel ] ).

Inoltre, la frequenza di alterazione dell'onda T indotta dal Sotalolo era maggiore nelle donne che assumevano Drospirenone ( 21.0% ) o Gestodene ( 19.6% ), rispetto alle donne che assumevano Levonorgestrel ( 7.3% ) o che non assumevano i contraccettivi orali ( 11.6% ) ( P=0.01 per tutti ).

Dallo studio è emerso che il prolungamento del QTc e i cambiamenti morfologici dell'onda T sono associati alla potenza androgenica del progestinico assunto, sebbene il prolungamento del QTc sia stato modesto. ( Xagena2018 )

Fonte: JAMA Cardiology, 2018

Cardio2018 Gyne2018 Farma2018


Indietro