Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione: la terapia guidata da NT-proBNP più costosa e non-superiore all'approccio standard


Uno studio ha rilevato che la strategia di trattamento guidata dal frammento N-terminale del propeptide natriuretico di tipo B ( NT-proBNP ) è più costosa e non è superiore all'approccio terapeutico standard nei pazienti con insufficienza cardiaca ( HF ) e frazione di eiezione ridotta ( EF ).

Un totale di 1100 pazienti provenienti da 45 siti clinici negli Stati Uniti e in Canada che presentavano insufficienza cardiaca cronica e una frazione di eiezione inferiore o uguale al 40% sono stati assegnati in modo casuale a una strategia di trattamento guidata da NT-proBNP ( n = 446 ) o al solito trattamento ( n = 448 ).

I pazienti nella strategia guidata da NT-proBNP sono stati sottoposti a titolazione della terapia medica con l'obiettivo di raggiungere un livello di NT-proBNP inferiore a 1000 pg/ml.

Interviste strutturate eseguite al basale e a 3, 6, 12 e 24 mesi dopo la randomizzazione sono state utilizzate per raccogliere e confrontare i dati sulla qualità di vita ( QoL ).
Le scale KCCQ ( Kansas City Cardiomyopathy Questionnaire ) e DASI ( Duke Activity Status Index ) sono state utilizzate per identificare le misure pre-specificate della qualità di vita.
Inoltre, sono stati esaminati i costi associati a entrambe le strategie di trattamento in 735 pazienti statunitensi.

Un miglioramento di 10 o più punti nelle 4 scale composite KCCQ ( esempio, limitazioni fisiche, sintomi totali, qualità di vita e limitazioni sociali ) è stato osservato nel 51.7% dei pazienti nel gruppo guidato dal biomarcatore e nel 48.8% dei pazienti nel gruppo terapia standard a 6 mesi di follow-up.

Non sono state riscontrate differenze tra i due gruppi di trattamento in termini di miglioramenti di KCCQ e DASI al follow-up a 24 mesi ( differenza media [ guidata da biomarcatore rispetto a cure standard ], 2.0 [ DASI ] [ IC 95%, -1.3-5.3 ] e 1.1 [ KCCQ ] [ IC 95%, -3.7 a 5.9 ] ).

Durante i 15 mesi mediani di follow-up, i costi complessivi sono stati di 5919 dollari più alti in media per i pazienti che avevano ricevuto una strategia guidata dal biomarcatore ( IC 95%, da 1.795 dollari a 13.602 ).

Il ridotto follow-up dovuto alla terminazione anticipata dello studio e l'inclusione di pazienti che erano stati trattati da medici con elevata esperienza nel trattamento dell'insufficienza cardiaca rappresentano potenziali limiti di questo studio. ( Xagena2018 )

Fonte: Journal of American College of Cardiology, 2018

Cardio2018



Indietro