Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

L'anticoncezionale Drospirenone può prolungare l'intervallo QT corretto


Quando combinato con Sotalolo ( Sotalex ), il contraccettivo orale Drospirenone ( Yasmin, Yasminelle, Yaz ) è risultato associato a prolungamento di QTc, un marcatore della torsione di punta.

Le donne presentano un rischio maggiore rispetto agli uomini per la torsione di punta indotta da farmaci, e gli androgeni sono protettivi per questo, ma l'influenza di contraccettivi orali sulla torsione di punta indotta da farmaci e prolungamento del QTc non è stata finora ben definita.

Sono state prese in esame 498 donne sane in menopausa che hanno ricevuto 80 mg di Sotalolo, un beta-bloccante usato per trattare la tachicardia ventricolare; è noto che questo farmaco aumenti il rischio di torsione di punta indotta dai farmaci.

Tra le coorti, 207 donne non avevano assunto contraccettivi orali; 137 avevano preso Levonorgestrel, che ha un'alta potenza androgenica; 41 avevano assunto Desogestrel e 51 Gestodene, entrambi con una potenza androgenica intermedia; e 62 avevano assunto il Drospirenone, che ha proprietà antiandrogenica.

L'endpoint dello studio era rappresentato dai cambiamenti elettrocardiografici 3 ore dopo la somministrazione di Sotalolo.

I gruppi non differivano nei livelli basali dell'intervallo QT corretto ( QTc ), nei livelli plasmatici di Sotalolo o nei livelli di potassio.

A 3 ore dall'esposizione al Sotalolo, il gruppo Drospirenone ha presentato un maggiore prolungamento del QTc rispetto al gruppo non-contraccettivo in termini di aumento medio rispetto al basale ( 31.2 vs 24.6 millisecondi, p = 0.005 ); il gruppo Drospirenone ha anche avuto un maggiore prolungamento del QTc rispetto al gruppo Levonorgestrel ( 31.2 versus 24.2 millisecondi; P =0 .005 ).

L'alterazione dell'onda T indotta da Sotalolo è risultata più frequente nel gruppo Drospirenone ( 21% ) rispetto al gruppo Levonorgestrel ( 14.6% ) o nel gruppo senza impiego di contraccettivo ( 11.6%; P = 0.01 ).

Quando i ricercatori hanno condotto una analisi di disproporzionalità utilizzando una banca dati di farmacovigilanza europea, hanno trovato che il tasso di QT prolungato indotto dal contraccettivo orale e delle aritmie ventricolari erano più elevati nelle donne che assumevano Drospirenone rispetto a quelle che assumevano Levonorgestrel ( odds ratio per la sindrome del QT lungo farmaco-indotta, OR=6.2; IC 95%, 1.3-30.8; odds ratio per le aritmie ventricolari, OR= 3.03; IC 95%; 1.7-6.3 ). ( Xagena2018 )

Fonte: JAMA Cardiology, 2018

Cardio2018 Gyne2018 Farma2018


Indietro