Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Cardiobase
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa

Tomografia computerizzata o angiografia coronarica invasiva nel dolore toracico stabile


Nella diagnosi della coronaropatia ( CAD ) ostruttiva, la tomografia computerizzata ( TC ) è un'alternativa accurata e non-invasiva all'angiografia coronarica invasiva ( ICA ). Tuttavia, l'efficacia comparativa di tomografia computerizzata e angiografia coronarica invasiva nella gestione della malattia coronarica per ridurre la frequenza degli eventi cardiovascolari avversi maggiori è incerta.

È stato condotto uno studio pragmatico randomizzato che ha confrontato la tomografia computerizzata con angiografia coronarica invasiva come strategie iniziali di imaging diagnostico per guidare il trattamento dei pazienti con dolore toracico stabile che avevano una probabilità pre-test intermedia di malattia coronarica ostruttiva e sono stati indirizzati alla angiografia coronarica invasiva in uno di 26 Centri europei.

L'esito primario era rappresentato da eventi avversi cardiovascolari maggiori ( morte cardiovascolare, infarto miocardico non-fatale o ictus non-fatale ) nell'arco di 3.5 anni.
Gli esiti secondari chiave erano complicazioni correlate alla procedura e angina pectoris.

Su 3.561 pazienti, di cui il 56.2% rappresentato da donne, il follow-up è stato completo per 3.523 ( 98.9% ).

Eventi avversi cardiovascolari maggiori si sono verificati in 38 pazienti su 1.808 ( 2.1% ) nel gruppo tomografia computerizzata e in 52 su 1.753 ( 3.0% ) nel gruppo angiografia coronarica invasiva ( hazard ratio, HR=0.70; P=0.10 ).

Complicanze maggiori correlate alla procedura si sono verificate in 9 pazienti ( 0.5% ) nel gruppo tomografia computerizzata e in 33 ( 1.9% ) nel gruppo angiografia coronarica invasiva ( HR=0.26 ).

L'angina durante le ultime 4 settimane di follow-up è stata riportata nell'8.8% dei pazienti nel gruppo tomografia computerizzata e nel 7.5% di quelli nel gruppo angiografia coronarica invasiva ( odds ratio, OR=1.17 ).

Tra i pazienti sottoposti ad angiografia coronarica invasiva a causa del dolore toracico stabile e della probabilità pre-test intermedia di malattia coronarica, il rischio di eventi cardiovascolari avversi maggiori è stato simile nel gruppo tomografia computerizzata e nel gruppo angiografia coronarica invasiva.
La frequenza delle complicanze maggiori correlate alla procedura è stata inferiore con una strategia con tomografia computerizzata iniziale. ( Xagena2022 )

The DISCHARGE Trial Group, N Engl J Med 2022; 386: 1591-1602

Cardio2022 Diagno2022



Indietro