52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Risultati ricerca per "Defibrillatore"

Nonostante l'alto tasso di morte improvvisa dopo infarto miocardico tra i pazienti con una bassa frazione di eiezione, i defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) sono controindicati fino a 40- ...


Gli uomini giovani che fanno uso attivo della Marijuana possono presentare un rischio per la cardiomiopatia da stress due volte maggiore e significativa comorbilità rispetto ai non-utilizzatori, nonos ...


Da un’analisi real world è emerso che i vantaggi della terapia con defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) non sembrano applicarsi ai pazienti anziani che ricevono il dispositivo durante il r ...


I dati di sette anni di follow- up dei pazienti dello studio MADIT-CRT hanno mostrato un vantaggio di sopravvivenza a lungo termine per i pazienti che ricevono impiego precoce del defibrillatore con t ...


Due studi hanno fornito risultati contrastanti riguardo alla espansione della indicazione della terapia di resincronizzazione cardiaca ( CRT ) nei pazienti senza un intervallo QRS largo.Il primo studi ...


La riprogrammazione di un defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) può prevenire terapie indesiderate e favorire la sopravvivenza.Rispetto ai controlli dotati di ICD con soglie convenzi ...


I defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) non impediscono la morte cardiaca improvvisa nei soggetti di 80 e 90 anni, tra i quali l'età e la velocità di filtrazione glomerulare s ...


I defibrillatori cardioverter impiantabili ( ICD ) non impediscono la morte cardiaca improvvisa tra i pazienti ottantenni e novantenni, nei quali l'età e la velocità di filtrazione glome ...


L’aumento dei livelli di peptide natriuretico B ( BNP ) incrementa significativamente il rischio di mortalità in ospedale o di arresto cardiaco tra i pazienti trattati con un defibrillato ...


Nonostante un’ulteriore analisi dei dati dello studio IRIS ( Immediate Risk Stratification Improves Survival ) non è stata trovata alcuna prova utile a spiegare perché l'impianto precoce di un defibri ...


Dall’analisi di un registro è emerso che il 22.5% dei pazienti è stato sottoposto a impianto di defibrillatore cardioverter ( ICD ) senza un'indicazione basata sull’evidenza.La ricerca ha mostrato anc ...


Nei pazienti ad alto rischio di morte improvvisa dopo infarto miocardico, il defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) non riduce il rischio globale di morte cardiaca nell'anno successivo all&r ...


La terapia di resincronizzazione cardiaca ( CRT ) produce benefici per i pazienti con disfunzione sistolica ventricolare sinistra e con complesso QRS largo. La maggior parte di questi pazienti sono c ...


Sono stati presi in esame 241 ospedali statunitensi, partecipanti al programma GWTG-HF ( Get With The Guidelines – Heart Failure ), nel periodo 2005-2007.Sono state esaminate le prescrizioni e i ...


Il defibrillatore cardioverter impiantabile ( ICD ) subito dopo infarto miocardico nei pazienti ad aumentato rischio di eventi cardiovascolari non migliora la sopravvivenza.Lo studio IRIS ( Immediate ...