Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Risultati ricerca per "Infarto miocardico"

Alcuni sopravvissuti al linfoma di Hodgkin inclusi nel registro del Mass General Brigham YOUNG-MI hanno presentato un infarto miocardico prima dei 50 anni. Inoltre, i pazienti con linfoma di Hodgki ...


Lo studio di fase 3 FIGARO-DKD che ha valutato il Finerenone, un antagonista selettivo del recettore dei mineralcorticoidi non-steroidei, per la riduzione della morbilità e della mortalità cardiovasco ...


I pazienti di età pari o inferiore a 50 anni che hanno sofferto di un infarto miocardico e hanno malattie infiammatorie sistemiche autoimmuni presentano tassi elevati di mortalità per qualsiasi causa, ...


Utilizzando la risonanza magnetica cardiaca, è stato riscontrato un danno miocardico in più della metà dei pazienti ricoverati per forma grave di COVID-19 e con livelli elevati di troponina, pochi mes ...


Gli Acidi grassi Omega-3 non hanno prodotto nei pazienti più anziani con precedente infarto miocardico riduzioni negli eventi cardiovascolari successivi o nella mortalità. In passato una elevata as ...


I nuovi dati dello studio FIDELIO hanno evidenziato che tra gli adulti con malattia renale cronica e diabete mellito di tipo 2, l'antagonista del recettore dei mineralcorticoidi Finerenone ha ridotto ...


Gli adulti con diabete mellito di tipo 2 e peggioramento dello scompenso cardiaco o a rischio cardiovascolare assegnati a Sotagliflozin ( Zynquista ), un doppio inibitore SGLT1 / SGLT2, hanno riscontr ...


Tra i pazienti con malattia coronarica stabile e ischemia moderata o grave, non è chiaro se gli esiti clinici siano migliori in coloro che ricevono un intervento invasivo più una terapia medica rispet ...


Due analisi intermedie dello studio EMPRISE hanno fornito elementi a supporto l'efficacia e la sicurezza cardiovascolare du Empagliflozin ( Jardiance ), un inibitore di SGLT2, nei pazienti del mondo r ...


Nello studio VOYAGER PAD, i pazienti con malattia sintomatica arteriosa periferica sottoposti a rivascolarizzazione degli arti inferiori hanno presentato una minore incidenza di eventi avversi dell'ar ...


Gli esiti a lungo termine dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ) con stent a rilascio di farmaco contemporanei, rispetto all'innesto di bypass coronarico ( CABG ), nei pazienti con malattia del ...


Una meta-analisi ha mostrato che la doppia terapia di inibizione BRAF e MEK per il melanoma può comportare alcuni danni cardiovascolari. In cinque studi randomizzati per un totale di 2.317 pazienti ...


In una analisi post hoc dello studio SAVOR-TIMI 53 riguardante pazienti con diabete mellito e ad alto rischio cardiovascolare, i pazienti che assumevano Metformina presentavano tassi di mortalità più ...


Nelle persone a rischio di malattie cardiovascolari, l'uso profilattico di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) a basso dosaggio riduce il rischio di infarto miocardico non-fatale e attacco ischemico t ...


Una assunzione maggiore di Acidi grassi n-3 di origine marina ( detti anche Omega-3 ) è stata associata a rischi ridotti di malattie cardiovascolari e cancro in diversi studi osservazionali. Non è c ...